ombrelloLEDchesiilluminasottolapioggia

ombrelloLEDchesiilluminasottolapioggia

Gli Psicologi sono in gran parte liberi-professionisti (e sempre più lo saranno); quindi, hanno pochissime tutele “pubbliche” in caso di difficoltà. E’ quindi più che mai opportuno approfondire quali sono gli strumenti che possono tornarci utile in caso di guai!

L’ENPAP, per gli iscritti in regola con i versamenti, prevede una vasta serie di servizi di assistenza e sostegno in caso di difficoltà dell’iscritto.

Queste le principali:

A) Malattia
La più importante è l’indennità di malattia: se ti ammali (non per un raffreddore, ovviamente) l’ENPAP ti sostiene economicamente per molte settimane, con un’indennità che ti permette di curarti senza preoccuparti del reddito perso in quel periodo.
Ogni anno, vengono stanziate molte centinaia di migliaia di euro per sostenere i colleghi in queste situazioni, e sono tra l’altro allo studio ulteriori ampliamenti di questa forma di assistenza, cruciale per i liberi-professionisti senza altre forme di reddito.

B) Eventi avversi (ovvero: “sfighe varie”):

L’ENPAP viene in aiuto del libero professionista anche in caso di eventi avversi e spesso dolorosi. 
Vi sono infatti fondi per le “Calamità Naturali” (se un disastro naturale – alluvione, terremoto, etc. – danneggia la tua casa e/o il tuo studio professionale, l’ENPAP ti sostiene economicamente); per le “Spese Funerarie” (triste, lo so; ma quando succede la comunità professionale si stringe anche così intorno alla famiglia dell’iscritto; come AltraPsicologia ne stiamo allargando anche la copertura ai lutti di primo grado gravi); per gli “Eventi Eccezionali” (situazioni di vita estreme e non altrimenti gestibili, da valutare caso per caso.., per non lasciare da solo l’iscritto davanti a drammi fuori dall’ordinario); “Assegni di studio per figli di iscritti deceduti o inabili” (per garantire le nostre famiglie se dovessimo mancare prima del tempo); “Contributi per la non autosufficienza dei pensionati” (quando è necessaria assistenza specializzata, ad esempio ricoveri in casa di riposo).

Per ulteriori informazioni, consulta il sito dell’ente 

Servizi per te

Comments

  1. Pingback: Sono convinto che l'INPS è più conveniente di ENPAP. E' vero? - DiventarePsicologo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *